descrizione del file "contabilità trimestrale iva"

COMMENTO AL FILE

   
Il file "contabilità iva" si compone di 9 fogli di calcolo.
Il primo foglio di calcolo (archivioCosti) è stato pensato per contenere un piano dei
un piano deiconti, da cui risultano: la classificazione degli acquisti per tipologia
merceologica dei beni; un elenco di fornitori o creditori diversi.
Il secondo foglio di calcolo  (RubricheDitte) concerne la tenuta di
una rubrica che elenca la denominazione dei fornitori e dei creditori diversi;
Il terzo foglio di calcolo (LibroIvaAcq.) riguarda l'acquisizione dei dati 
delle fatture di acquisto, distinti per "totale fatture", "imponibili al 20%", "iva al 20%", 
imponibili al 10%, "iva al 10%", "importi esenti o non imponibili", 
 "importi non soggetti a registrazione".  
Basterà che venga digitato l'importo dell'imponibile per una data aliquota
iva perché l'elaboratore sviluppi i calcoli di tutto il rigo interessato a quella
rilevazione contabile. Ma, nello stesso tempo, simultaneamente, 
il sesto foglio di calcolo, denominato "Riepilogo Acquisti", 
ci darà il riepilogo generale di tutti gli imponibili degli acquisti, dell'imposta sul
valore aggiunto per aliquota, delle spese non soggette a registrazione
nonché del totale complessivo delle fatture di acquisto nei diversi mesi.
Il quarto foglio di calcolo è stato concepito per la rilevazione dei dati 
inerenti i corrispettivi (le vendite), comprensivi delle aliquote, corrispondenti
agli importi degli scontrini.    
L'operatore digiterà l'importo degli scontrini nella colonna C, avendo
cura di selezionare nella colonna E (con la freccia a tendina) la causale
delle voci che interessano.    
Sarà possibile, infatti, scegliere tra: l'aliq. dell'iva (al 10% o al 20%),
oppure tra "operazioni esenti" o "importi non soggetti a registrazione".
L'elaboratore, simultaneamente, provvederà a restituire lo scorporo del
corrispettivo, suddivido in "importo per imponibile" ed "importo per iva".
E, nel contempo, gli importi ricavati in automatico verranno situati nelle
apposite colonne, fornendo la quadratura con la colonna degli scontrini,
(col. C)        
Nello stesso tempo, simultaneamente, il quinto foglio di calcolo, denominato
 "Riepilogo Corrispettivi", ci darà il riepilogo generale di tutti gli imponibili
dei corrispoettivi, dell'iva alle varie aliquote, delle eventuali spese non
soggette a registrazione nonché del totale complessivo dei corrispettivi nei 
diversi mesi.      
Si tenga presente che, sia il sesto foglio di calcolo come il quinto sono
stati concepiti per una funzione complementare, di mero supporto agli altri fogli.
Il loro compito consiste soltanto nella totalizzazione dei dati che risultano
nel foglio "LibroIvaAcq." ed in quello "CORRISPETTIVI"
Pertanto, la videata del sesto e del quinto foglio hanno solo valore di mera 
visualizzazione dei dati immessi. Dunque, in quanto le colonne sono state
appositamente bloccate mediante protezione, non è possibile scriverci dentro.
Il settimo foglio di calcolo, chiamato "DistintaCosti" rileva, in automatico
la sommatoria di tutti gli importi dei costi  e delle spese (al 20% ed al 10%),
suddivisi per categoria merceologica dei beni.
L'ottavo foglio di calcolo, chiamato "Liquidaz_Trim" rileva, in automatico
(cioè ad ogni immissione di dati nel Libro Iva Acquisti od in quello dei Corrispettivi),
le annotazioni periodiche d'imposta ai fini iva, del debito d'imposta o del credito
d'imposta, dando all'impresa informazioni precise, per trimestre, se bisogna
pagare l'iva o se si risulta a credito verso l'Erario dello Stato.
  Rag. Sebastiano BATTAGLIA (Funzionario di Ragioneria dello Stato)